L’evoluzione del design delle auto

Uno degli aspetti più interessanti, a mio avviso, in merito alle novità sulle automobili è il design: da qualche anno a questa parte, possiamo proprio dire di aver assistito (e di star, ancora oggi, assistendo) ad una vera e propria evoluzione del design delle auto, che in qualche modo spacca in due l’opinione dei grandi appassionati del settore.

Se da un lato, infatti, il design e la continua ricerca della perfezione da un punto di vista estetico piace e rende gradevoli le automobili soprattutto per gli appassionati di design, dall’altra parte non si può fare a meno di ricordare che la ricerca di una estetica e di una perfezione esteriore, talvolta può non piacere a tutti coloro che ritengono inutile la bellezza estetica e che pensano che una buona automobile, per essere tale, debba semplicemente saper fare il suo lavoro.

Nel nostro sito, però, noi siamo più orientati verso la prima categoria di persone: siamo appassionati di design (non solo per quel che riguarda le automobili), e per questo motivo consideriamo l’evoluzione del design delle auto qualcosa di piacevole e di estremamente gradevole, che vale la pena di sottolineare.

Ma cosa significa design? E come questo concetto può essere applicato al mondo delle automobili?

Il design è in qualche modo lo stile, la classe, la parte esteriore di un’automobile, tutto ciò che possiamo “vedere” con i nostri occhi: Il concetto di design, infatti, si rifà al concetto di progettazione delle auto, ovvero una parte del disegno industriale che ha per obiettivo la progettazione e lo sviluppo delle automobili.

Il concetto dell’evoluzione del design delle auto è quindi strettamente legato al concetto di progettazione, una professione che oggi siamo soliti identificare con il termine inglese automotive design e che ha come scopo la realizzazione, ma soprattutto l’ideazione, la progettazione e quindi la produzione di mezzi di trasporto, tenendo in considerazione non solo l’aspetto produttivo, ma anche il punto di vista sociale ed umano.

Cos’è l’automotive design e come funziona

Quando parliamo di evoluzione del mondo delle auto, pensiamo prima di tutto al concetto di automotive design. Letteralmente, si tende a fare un po’ di confusione sul vero significato di questo termine: non si parla, infatti, solamente di “disegno della linea di un veicolo”, ma all’interno del concetto di automotive design si tendono a considerare tutte quelle azioni atte ad offrire una progettazione dell’automobile, dal punto di vista estetico e stilistico, dove lo stile rappresenta in qualche modo l’aspetto essenziale del prodotto.

In Italia, soprattutto, abbiamo una forte tradizione automobilistica legata ai produttori storici, alle carrozzerie artigianali, dove il concetto di design si fa sentire ancora più forte. Proprio per questo in Italia vi sono molte scuole dedicate al design automobilistico, tra le quali la più famosa è certamente la Ied di Torino.

Tuttavia, quando parliamo di design e di evoluzione di questo nel mondo delle automobili, non pensiamo solo al lato estetico, ma a tutto ciò che può avere un forte impatto sull’utente finale: linee innovative, nuova gamma di colori, tipologie diverse di sedili e di materiali, ma anche la continua ricerca di soluzioni davvero innovative in cui la mobilità, l’usabilità e l’abitabilità la fanno davvero da padrona.

Voglio concludere questo articolo con una breve carrellata di alcuni prototipi non ancora in commercio, certamente molto innovativi e interessanti.


Comments are closed.